Homerus. Ilias. Tes tou Omerou Iliados o tomos proteros. Qui, quid sit pulchrum, quid turpe, quid utile, quid non Planius ac Melius Chrysippo et Crantore dicit.
Glasguae, in Aedibus Academicis, excudebant Robertus et Andreas Foulis, 1756.
2 volumi in 1 in-Folio (cm. 38), legatura coeva in p. pelle con piatti inquadrati da doppia cornice geometrica e fitomorfa, dorso con fregi in oro (restauri alle cerniere e lievi tracce d'usura), tagli dorati, risguardi in carta marmorizzata; pp. XI [1] 312, [2] 336 in ottimo stato e crocchianti, in greco (introduzione latina), con leggere e sporadiche fioriture. La sola intera Iliade del capolavoro dell'editoria scozzese del XVIII secolo, che comprendeva anche l'Odysseia in altrettanti 2 volumi. Layout, margini, interlinea e font dei fratelli Foulis rasentano la perfezione tipografica. «Questa è una delle più splendide, delle più corrette, e delle più insigni edizioni di Omero, che siano mai state fatte» [E. Harwood, Prospetto di varie edizioni degli autori classici, Venezia 1780, p.3]. «Thomas Jefferson wrote in 1818 that the perfection of accuracy is to be found in the folio edition of Homer by the Foulis of Glasgow. I have understood they offered 1000 guineas for the discovery of every error in it, even of an accent, and that the reward was never claimed» [S.W. Brown and W. MacDougal, The Edinburgh History of the book in Scotland, EUP 2012, II, p.71]. Cfr. Gaskell 319. Bell'esemplare della sola Ilias.
Id 7285
Letteratura greca
Prezzo:
€ 1000
INFORMAZIONI
STAMPA SCHEDA

ORDINI DALL'ESTERO:
chiedi per i costi di spedizione e licenza di esportazione