Cervantes Saavedra Miguel de. Il novelliere castigliano nel quale, mescolandosi lo stile grave co'l faceto, si narrano avvenimenti curiosi, casi strani, e successi degni d'ammiratione [..]. Tradotto dalla lingua spagnuola nell'italiana dal sig. Guglielmo Alessandro de Novilieri Clavelli.
In Venetia, presso il Barezzi, 1629.
In-8° (cm. 15,6), legatura coeva in piena pergamena floscia (leggermente stanca e con lievi usure), pp. [16] 720 in buono stato; antica firma di appartenenza al frontespizio e al risguardo (con gustosa filastrocca manoscritta «Questo libro è di carta»); leggera gora alle ultime pagine. Seconda rara edizione della prima traduzione italiana delle Novelas ejemplares, condotta dal naturalizzato Guillaume Alexandre de Noviliers Clavel e qui rispetto alla prima (1626) con interessanti correzioni dal punto di vista della linguistica. Le numerose rettifiche o modifiche sono dettate da un orientamento più purista, volto a ridurre i venetismi, a normalizzare l’uso di scempie e doppie, a regolarizzare la grafia. «Traducción concienzuda» [Palau II, 179]. Versioni integrali delle Ejemplares non se ne vedranno più nel nostro paese per oltre tre secoli, fino all’edizione Einaudi del 1943 curata dalla Nordio. Raro. Cfr. Del Rio y Rico, Cervantes, 778. Esemplare molto buono.
Id 10131
Letteratura spagnola
Prezzo:
€ 2200
INFORMAZIONI STAMPA SCHEDA

ORDINI DALL'ESTERO:
chiedi per i costi di spedizione e licenza di esportazione