[Agnelli Antonio]. Raccolta milanese dell'anno 1756 [-1757].
In Milano, nella Stamperia di Antonio Agnelli, [1756-1757].
2 volumi in-4° (cm. 22,6), legature in cartonato d'attesa; carte in ottimo stato, con alcune tavole ripiegate tavola f.t.; piccolo alone all'angolo di pochissime carte. Tutto il pubblicato di un'interessante idea editoriale che precedeva di dieci anni il Caffè dei Verri. L'Agnelli si cimentava in una battaglia culturale insieme ai Trasformati, illuministi a metà che aprivano con moderazione ai temi della vita contemporanea. La Raccolta «si distribuiva un foglio per settimana, e vari opuscoli di viventi, e di morti autori contiene» [Annali letterarj d'Italia, Modena 1762, p. 185]. Pur tuttavia i Trasformati si offesero delle critiche de recensori [Memorie per servire alla storia letteraria, Venezia 1756, VIII, 29] e mollarono l'Agnelli, che per l'anno successivo fece da sé: «Sono venuto in determinazione di non defraudare il pubblico di alcune opericciuole» [p.(3)]. Cfr. R. Martinoni, Un foglio erudito lombardo del Settecento. La Raccolta milanese (1756-1757), in Archivio Storico Lombardo CXVII (1991) pp. 203-257. Esemplare molto buono.
Id 6146
Milano - Illuminismo
Prezzo:
€ 1000
INFORMAZIONI
STAMPA SCHEDA

ORDINI DALL'ESTERO:
chiedi per i costi di spedizione e licenza di esportazione